Obbligo d'informazione

I beneficiari degli assegni familiari e i datori di lavoro contribuiscono all’attuazione delle leggi sulle assicurazioni sociali. Chi richiede l’erogazione di prestazioni assicurative deve fornire gratuitamente tutte le informazioni necessarie per la determinazione del diritto e delle prestazioni da corrispondere.

Qualsiasi modifica inerente agli assegni familiari deve essere immediatamente comunicata dal datore di lavoro o dal beneficiario alla cassa di compensazione per gli assegni familiari.

La persona salariata compila il modulo  / „Richiesta d’assegni familiari 2021“ (PDF, 288 kB, 15.06.2021) in caso d’inizio di lavoro oppure alla nascita di un figlio e lo invia al suo datore di lavoro con i documenti necessari. Il datore di lavoro trasmette la documentazione alla cassa d’assegni familiari che esamina la richiesta e informa a suo turno il datore di lavoro delle sue constatazioni per mezzo di una notifica formale.

Quali modifiche devono essere comunicate dal datore di lavoro?

Il datore di lavoro è tenuto a mettere a disposizione della cassa d'assegni familiari tutti i dati e i documenti necessari al versamento legittimo degli assegni familiari e al corretto espletamento di tutti i compiti correlati.

Il datore di lavoro comunica in particolare i seguenti eventi:

Quali eventi devono essere annunciati dal beneficiario di assegni familiari?

Periodicamente il datore di lavoro ricorda ai beneficiari di assegni familiari che sono tenuti all’obbligo d’informazione. Chi non ottempera a tale obbligo e all’obbligo di collaborare deve restituire eventuali prestazioni percepite illegittimamente.

Il beneficiario degli assegni familiari comunica al datore di lavoro i seguenti eventi:

Figli

  • Nascita o adozione di un figlio
  • Cambiamento del luogo di domicilio del figlio
  • Inizio/termine di un rapporto di affiliazione
  • Decesso di un figlio
  • Incapacità al guadagno di un figlio a partire dai 16 anni

Formazione

  • Inizio/termine della formazione di un figlio (apprendistato, ciclo di studi ecc.)
  • Interruzione, termine o cambiamento di una formazione
  • Variazione del reddito di un figlio in formazione

Genitori/patrigni e matrigne

  • Accordo sull’autorità parentale congiunta per persone non coniugate
  • Matrimonio/nuove nozze, separazione stabile e divorzio
  • Cambiamento del Cantone di domicilio

Assunzione

  • Inizio o cambiamento dell’attività lucrativa di entrambi i genitori o del patrigno e della matrigna (tasso di occupazione, reddito, Cantone di lavoro)
  • Congedo non pagato del beneficiario superiore a 3 mesi
  • Incapacità al lavoro del beneficiario superiore a 3 mesi

Informazioni di approfondimento

Ultima modifica 23.12.2020

Inizio pagina

https://www.eak.admin.ch/content/eak/it/home/Firmen/familienzulagen/meldepflicht.html