Mandati esterni

Per l’assegnazione di mandati alle persone fisiche e alle ditte individuali, il datore di lavoro deve chiarire se deve conteggiare contribuiti paritetici con la propria cassa di compensazione.

Non deve essere il mandatario a valutare se il mandato esterno debba essere classificato come attività lucrativa indipendente o salariata. Nei casi in cui non è chiaro se l’attività lucrativa sia classificabile come indipendente o salariata ai sensi dell’AVS, prima di concludere il contratto occorre contattare la cassa di compensazione.

L’affiliazione di una persona a una cassa di compensazione quale lavoratore indipendente non è determinante per valutarne il diritto ai contributi. L’attività da valutare può comunque rappresentare un’attività lucrativa salariata. Neppure la natura giuridica del rapporto contrattuale o altri accordi tra le parti contraenti sono determinanti per la valutazione.

In caso di dubbi è possibile contattare la Cassa federale di compensazione.

Ultima modifica 14.11.2017

Inizio pagina

https://www.eak.admin.ch/content/eak/it/home/Firmen/externe_auftraege.html