Nessuna attività lucrativa

Cosa fare in assenza di un'attività lucrativa o se essa è limitata? Si è ancora assicurati nell'AVS e si devono pagare ugualmente i contributi? A quale ente ci si deve rivolgere? Si ha ancora diritto agli assegni familiari?

Le persone che non svolgono un'attività economica devono versare contributi AVS, AI e IPG a partire dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello in cui compiono i 20 anni. L'obbligo contributivo termina al raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento (per le donne 64 anni, per gli uomini 65 anni). Gli anni di contribuzione mancanti possono determinare una riduzione della rendita.

Chi è considerato senza attività lucrativa?

L'AVS distingue tra persone con e senza attività lucrativa.

Sono persone senza attività lucrativa coloro che non percepiscono alcun reddito o il cui reddito è di poco conto, in particolare:

  • le persone pensionate anticipatamente
  • lavoratori a tempo parziale
  • i beneficiari / le beneficiarie  di rendite AI
  • i coniugi di persone pensionate (e i partner in unione registrata)
  • i vedovi e le vedove
  • gli studenti
  • i globetrotter
  • le persone divorziate
  • i disoccupati il cui diritto alle indennità di disoccupazione è estinto

Sono considerate persone senza attività lucrativa con obbligo contributivo anche gli assicurati

  • che esercitano un'attività lucrativa, per i quali i contributi annuali provenienti dall'attività lucrativa inclusi i contributi del datore di lavoro sono inferiori al contributo minimo;
  • la cui attività non è durevolmente esercitata a tempo pieno e i cui contributi provenienti da un’attività lucrativa, inclusi i contributi del datore di lavoro, non corrispondono almeno alla metà dei contributi dovuti come persona senza attività lucrativa. L'attività lucrativa s'intende non durevolmente esercitata se è inferiore a nove mesi all'anno o alla metà dell'orario di lavoro normale.

L’obbligo contributivo vige anche se il coniuge esercita un’attività lucrativa?

Le persone senza attività lucrativa non sono tenute al pagamento di contributi propri se il coniuge esercita un’attività lucrativa ai sensi dell’AVS e versa contributi pari ad almeno il doppio del contributo minimo. Questo vale anche per l’anno in cui viene contratto il matrimonio o pronunciata la sentenza di divorzio.

Iscrizione alla Cassa federale di compensazione come persona senza attività lucrativa

Di norma l'assicurato deve provvedere autonomamente all'iscrizione  quale persona senza attività lucrativa. Per la registrazione presso la Cassa federale di compensazione devono essere soddisfatte le seguenti premesse: 

  • la persona ha superato i 58 anni di età o li supererà nell'anno civile di pensionamento
  • l'ultimo datore di lavoro era affiliato alla Cassa federale di compensazione

Gli assicurati pensionati anticipatamente, che non soddisfano i due requisiti sopra riportati, devono annunciarsi alla cassa di compensazione AVS cantonale, all'agenzia AVS del luogo di domicilio o alla cassa di compensazione professionale a cui era affiliato l'ultimo datore di lavoro.

Ammontare dei contributi

I contributi AVS, AI e IPG vengono determinati in base alla sostanza e al reddito annuo conseguito in forma di rendita e moltiplicato per 20. Nella fascia più bassa è previsto un contributo minimo (a partire dal 1° gennaio 2019 CHF 482 l'anno). Il contributo massimo corrisponde a 50 volte il contributo minimo. Per i coniugi i contributi vengono calcolati per ciascun coniuge, indipendentemente dal regime patrimoniale, in base alla metà della sostanza e del reddito annuo conseguito sotto forma di rendita dalla coppia.

La cassa di compensazione applica inoltre contributi alle spese di amministrazione pari a max. il 5% dei contributi AVS/AI/IPG.

Imputazione dei contributi dall’attività lucrativa ai contributi di persone senza attività lucrativa

Se le persone senza attività lucrativa hanno contemporaneamente versato contributi AVS/AI/IPG da un'attività lucrativa, tali contributi possono essere imputati a quelli dovuti in qualità di persona senza attività lucrativa. A tale scopo deve essere presentata una domanda scritta alla cassa di compensazione.

Tali persone hanno diritto agli assegni familiari?

Gli assegni familiari per persone senza attività lucrativa sono associati a determinate condizioni. Per verificare se la persona senza attività lucrativa ha diritto agli assegni familiari, è opportuno rivolgersi all'agenzia AVS del luogo di domicilio.

Se un'altra persona (ad es. l'altro genitore) può far valere il diritto agli assegni familiari per lo stesso figlio in qualità di persona con attività lucrativa, tale diritto ha la precedenza.

Ultima modifica 28.12.2018

Inizio pagina

https://www.eak.admin.ch/content/eak/it/home/dokumentation/arbeitsunterbruch_keine_erwerbstaetigkeit/keine_erwerbstaetigkeit.html